Benvenuti nel nostro sito

 

In questa pagina racconterò a Voi, graditi visitatori del mio blog, di sogni...emozioni e vita legati al mio B&B, di quando ancora acerba idea... è diventata una realtà ! E' una storia forse come tante, ma spero possa esserVi gradita sia come testimonianza di un tempo passato,  che per le delicate emozioni raccontate anche dal punto di vista di una bambina . Per dare un ordine allo scorrere del tempo o se preferite agli eventi , ho scelto di suddividere in 3 parti la sua storia...

  1. Emozione 
  2. Miscellanea
  3. Realtà: Casa Vacanza Pan di Sole

   Emozione

 

Da sempre ho avuto una grande passione per le case... case intese come abitazioni in tutte le sue forme e culture edilizie. Una casa...un luogo sicuro dove rifugiarsi,  dove raccontare e raccontarsi ! Una casa  depositaria e fidata custode di emozioni...  testimone della vita  delle persone che l'hanno abitata !

Fin da bambina, quando, assieme alla mia mamma, andavo a far visita a qualche persona , parente o amica che fosse, espletate  tutte le formalità dei convenevoli vari, mi sedevo composta in uno dei posti del salotto buono, ma nonostante il mio sforzo per essere partecipe o almeno attenta ascoltatrice...i miei canali sensoriali andavano alla ricerca di indizi che potessero rivelarmi l'identikit dei padroni di casa.

Con il mio fine olfatto da far invidia al più puro dei segugi, percepivo odori e profumi, gli occhi  scrutavano i soffitti e i particolari della stanza. il più delle volte, il colore era sterilmente tutto bianco a base di  calce viva, per essere più pratico e igienico... altre volte, con mio grande piacere , erano invece colori accesi... solitamente celeste oppure verde o un forte rosa antico. Anche l'esterno rapiva la mia attenzione : grandi loggiati e cortili, ma quelli di cui ancora oggi ne custodisco teneramente il ricordo, si presentavano dai variegati colori e profumavano di fiori e spezie tra le quali una che non ho mai dimenticato: la menta !

Al mio rientro a casa puntualmente rievocavo le sensazioni che avevo sperimentato, e il dato più curioso era che, nel tempo, arrivavo sempre alla stessa  conclusione :  la tipologia di casa e l'energia che in essa si respirava, mi fornivano informazioni  rassicuranti o angoscianti riguardo la personalità nascosta degli abitanti della casa !  Insomma...la casa aveva per me un'anima !

Tutto ciò era un po'  il gioco di una  bambina, ma nel tempo scoprii che altro non era che una sfaccettatura del mio modo di essere ... ragionavo d' istinto e di pancia!

Miscellanea

 

A suon di primavere e  ginocchia sbucciate, i bambini crescono...sparisce la vocina bianca...spariscono le fattezze da piccoli, ma...il cervello, contrariamente al resto conserva gelosamente la memoria e la  traccia dell'infanzia ormai andata !

Come tutti gli adolescenti, persi per tre o quattro anni il ben dell'intelletto ! Le uniche cose che mi appassionavano era stare con le amiche...andare a ballare nel club di turno ,ovviamente di nascosto dai miei genitori per i quali io ero a studiare dalla più brava della classe... ascoltare le canzoni preferite al jukebox ...sognare ascoltando i 45 o i 33 giri delle canzoni più in voga... vietatissimo perdersi le hit parade di Lelio Luttazzi...appuntamento imperdibile anche  il festival di Castrocaro, con il quasi simultaneo acquisto in edicola del  " TV Sorrisi e Canzoni "  che mi permetteva di avere, al pari di reliquie, i testi dei brani che sarebbero poi per tutta l'estate diventati un tormentone per i miei genitori e vicinato tutto : cantavo tutto il repertorio ! Una volta una vicina mi disse che la mia voce le teneva tanta compagnia...e risparmiava pure la corrente che ci sarebbe voluta per la radio. Era divertente e leggero essere  adolescenti, ma tra tanto divertimento, seppur con tiepida profusione di sforzi, mi applicavo anche per superare ogni anno scolastico.

Raggiunta quella che si suol dire un'età accettabilmente matura, terminai gli studi con il conseguimento del diploma , e dopo  aver iniziato ad affacciarmi nel mondo del  lavoro, convolai a giuste nozze con l'allora fidanzato e ancora  oggi mio attuale marito. Era dunque inevitabile un cambio di abitudini con conseguente cambio di scala delle priorità.  Non persi però l'abitudine di sognare e di cantare, anzi se ne aggiunse invece un'altra : fare lunghe e rilassanti passeggiate con mio marito o con qualche amica... nelle varie zone del paese e della città. Ed ecco che nuovamente mi ritrovai ad ammirare le case e i giardini, seppur visti da fuori; ma nella mia fantasia cercavo di immaginarne gli abitanti quantificandone il numero in base alla struttura, oppure la presenza di bambini in base alle tracce possibili lasciate all'esterno. Il colore e la foggia della facciata o la spigolosità dei muri mi facevano fare dei primi bilanci...anche il cane, quando presente, in base alla razza e ad altre caratteristiche, mi forniva informazioni importanti !

 

Intanto nella mia mente si faceva delicatamente strada l'idea di avere una casa tutta mia e solo mia dove, per osmosi delle emozioni, potessimo scambiare energie  e sentimenti! Avevo già la mia casa,  ma lì erano confluite le mie idee miscelate a quelle di mio marito: dunque non era solo una mia creatura ! Iniziai quindi a visionare alcune case che potevo ritenere interessanti, ma ogni volta che vi ero dentro ecco riemergere la bambina di tanto tempo fa! Percepivo ogni particolare con i miei canali sensoriali e, nonostante avessi potuto definire carina qualcuna che ne vidi, c'era sempre qualcosa che non mi convinceva, non mi trasmetteva dolcezza e serenità !

Accadde un pomeriggio di 8 anni fa !

Era un sereno pomeriggio di Maggio quando entrai per la prima volta nell'abitazione. Molti, nel tentativo di dissuadermi , dissero che era un rudere. Quando mi ritrovai all'interno vidi il cortile pieno di cespugli verdi a tratti fitti e intricati tra loro, la brezza del leggero e tiepido venticello di maggio che annunciava una primavera ormai di casa,  diffondeva intorno un profumo lontano , inconfondibile e tanto amato : era quello della menta antica! Addossati ad un muro due roseti ormai selvatici inondati dall'allegro e tiepido  sole  , mostravano ancora orgogliosi alcune piccole, ma caparbie rose che chiedevano cure amorose per poter rinvigorire di linfa vitale i propri rami ! Anche numerosi uccellini  che avevano nidificato tra alcuni pertugi dei muri e tra le travi del porticato, forse attratti dal silenzio o dal profumo delle spezie , cantavano con insistenza quasi a voler tener compagnia a quella casa dimenticata!

Ero emozionata !

L'interno della casa appariva dismesso e decisamente abbandonato, ma nonostante tutto riuscivo a intravedere quella che un tempo era stata la sua semplice bellezza. In certi tratti il muro sbiadito dal tempo, lasciava intravedere le diverse mani di tinta che si erano sovrapposte rivelando le tonalità di colore che un tempo avevano vestito quelle pareti...celeste...rosa... glicine ! Le capriate del legno, imbiancate con la calce viva, attiravano l'attenzione quasi a volersi proporsi come testimoni di antiche vestigie. Nella piccola cucina un caminetto dalle prosperose e rotonde forme raccontava di serate intorno al focolare ove le voci si alternavano in un  rispettoso ascoltare dopo una giornata di lavoro. In una camera che un tempo offriva un sicuro rifugio per il sonno notturno, alcune mattonelle in terra cotta erano state divelte dal vigore incontrollato di una prepotente radice che dimorava nel cortile esterno ...Gli ambienti ,pur nel silenzio dell'abbandono,  erano rallegrati dai raggi del sole che inondavano le stanze e trasmettevano una sensazione di serenità e tranquillità nonostante i segni che inesorabilmente il tempo aveva lasciato.

Era una casa bambina in cui ritrovavo ricordi ed emozioni...fu amore a prima vista !

Acquistai la casa perchè certa che tante coccole e un amorevole restauro avrebbero riportato in vita quel deperito ma caloroso nido! In cuor mio già sapevo come l'avrei chiamata: 

Pan di Sole

Iniziarono le opere di ristrutturazione con operai specializzati che seguii da vicino assieme al tecnico progettuale . Tutti gli interventi vennero fatti nel rispetto delle sue antiche origini e soprattutto nel rispetto dell'ecosostenibilità : solo materiali naturali ! Ciò ha determinato un restauro ecologico privo di materiali tossici e fastidiosi e soprattutto di nocivi campi magnetici . I muri tutti interamente in mattoni crudi ( ladiri) sono oggi oggetto di studi e interesse per le sue proprietà bio termiche che non solo consentono una traspirazione continua, ma regolano autonomamente la temperatura interna dell'abitazione.

 

Pan di Sole è ormai una realtà...

 

Il B&B "Pan di Sole" è un ottima alternativa per chi desidera visitare la Sardegna, concedendosi la comodità di una struttura accogliente e comoda a prezzi

contenuti e competitivi.Arredata con gusto nei dettagli, e dai colori tipicamente mediterranei, la struttura è ubicata nel centro di un tipico paese del

Campidano da cui si gode dell'opportunità di dirigersi, in brevissimo tempo, verso Cagliari con il suo bellissimo litorale del Poetto, e verso le altre ambite spiagge della Sardegna. Si ha nel contempo la possibilità di esplorare la cultura interna dell'Isola con le sue bellezze naturali e archeologiche come il Complesso nuragico di Barumini considerato dall' Unesco "Patrimonio dell' Umanità" .

Il Bed and Breakfast " Pan di Sole " offre alla gentile clientela la possibilità di soggiornare nella struttura con modalità B&B o casa vacanza. Ulteriori agevolazioni per comitive o in base alla durata del soggiorno.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Argomento: Homepage

Nessun commento trovato.

Nuovo commento

Nome del formulario